Infrastruttura di rete e Data Center: senza segreti per Italtel

Italtel ha completato la realizzazione dell’infrastruttura per la migrazione e il rinnovamento tecnologico di tre nuovi Data Center per un grande ente della Pubblica Amministrazione italiana.

Irideos realizza il nuovo Data Center Avalon 3

Italtel ha completato la realizzazione dell’infrastruttura per la migrazione e il rinnovamento tecnologico di tre nuovi Data Center per un grande ente della Pubblica Amministrazione italiana.

Il progetto è stato oggetto di un bando di gara, assegnata a una RTI, di cui la società si è aggiudicata una componente rilevante pari a circa il 30% della realizzazione.

L’obiettivo del progetto è potenziare e innovare le infrastrutture centrali informatiche dell’ente, renderle interconnesse e garantirne la continuità operativa e il Disaster Recovery.

Le attività svolte da Italtel interessano i tre Data Center centrali del cliente e sono relative alla progettazione, installazione e realizzazione della rete interna ai Data Center e di quella geografica che li unisce, con particolare attenzione agli aspetti di sicurezza della rete.

I tre Data Center, pur dislocati in luoghi diversi, costituiscono oggi un unico polo interconnesso, con piena integrazione infrastrutturale degli elementi e separazione logica, per mezzo di opportune configurazioni software.Infrastrutture di rete e Data Center: senza segreti per Italtel

Il progetto ha inoltre consentito il rafforzamento della componente di protezione perimetrale e di sicurezza dell’accesso, basate su tecnologia Cisco e Fortinet, abilitando la progressiva dismissione di sistemi IT obsoleti e l’utilizzo di tecnologie di virtualizzazione per le piattaforme di elaborazione.

“Il progetto, per la sua complessità e dimensione, rappresenta per noi una prestigiosa referenza nell’ambito della progettazione e realizzazione delle infrastrutture di rete e Data Center“, dice Giovanni Salerno, Responsabile Public & Private Sector di Italtel. “Abbiamo saputo operare al fianco del cliente, progettando e mettendo in esercizio la soluzione in modo che fosse assicurata la piena continuità operativa”.

Italtel sarà ora impegnata anche nella migrazione dei flussi di traffico dati verso le tre nuove infrastrutture e questo avverrà in totale continuità di esercizio, garantendo cioè al cliente di poter erogare i propri servizi perché le migrazioni avverranno in modo controllato e programmato.

Con questo progetto Italtel dimostra di avere le competenze per giocare un ruolo importante per la costruzione del Polo Strategico Nazionale e la trasformazione in logica Cloud delle infrastrutture dei Data Center della Pubblica Amministrazione, uno degli assi portanti del piano Italia Digitale 2026 in attuazione della Missione 1 del PNRR, che ha come obiettivo generale il rilancio della competitività e della produttività del Paese.

La digitalizzazione, innovazione e sicurezza della PA è uno dei settori di intervento su cui Italtel è focalizzata nell’ambito del PNRR, oltre alle iniziative per l’Italia a 1 Giga, la Telemedicina, l’Impresa 4.0 e le Reti Intelligenti elettriche (Smart Grids).