Fondo HIG Europe: nuove acquisizioni entro tre anni

Ghisleni e Vicenzi hanno raccontato il futuro delle aziende a cui appartengono dopo l'acquisizione di Centro Computer da parte del fondo HIG Europe.

Fondo HIG Europe: nuove acquisizioni entro tre anni

Almeno fino alla fine dell’anno Project Informatica e Centro Computer resteranno separate, successivamente saranno fuse e potenziate grazie a investimenti in tecnologie che oggi non sono ancora presenti in entrambe le realtà, come per esempio l’Intelligenza Artificiale, la blockchain, business center per Microsoft e Sap, ambito gestionale, Iot con Oracle e competenze da poter sviluppare.

Fondo HIG Europe: nuove acquisizioni entro tre anni
Roberto Vicenzi, vicepresidente di Centro Computer

La certezza è che Centro Computer è stata acquisita al 100% dal Gruppo e il fondo H.I.G ha assicurato la creazione di una realtà più completa che, a detta di Alberto Ghisleni, fondatore e ceo di Project Informatica e di Roberto Vicenzi, vicepresidente di Centro Computer, potrebbe cambiare nome non necessariamente restare con la ragione sociale dell’una o dell’altra realtà.

Inoltre, resterà l’attuale quartier generale di Centro Computer a Cento in provincia di Ferrara, che sarà potenziato e sarà il secondo polo del gruppo assieme al quartier generale di Project Informatica di Stezzano in provincia di Bergamo.

“Non siamo tanto legati alla ragione sociale quanto al progetto – ricorda Ghisleni – che vedrà nelle nostre sedi due poli centrali e, se nascerà un terzo polo terremo anche quello”.

Insomma, dalle parole di Ghisleni sembra proprio che il fondo non abbia intenzione di smettere con le acquisizioni, tanto che lo stesso Ghisleni afferma: “Il fondo farà acquisizioni importanti nei prossimi due o tre anni soprattutto in ambito competenze, security, cloud gestionale”.

Fondo HIG Europe: nuove acquisizioni entro tre anni
Alberto Ghisleni, fondatore e ceo di Project Informatica

Quali gli scenari e lo sviluppo del Gruppo grazie all’unione di Project Informatica e Centro Computer? “Il primo obiettivo del Gruppo è creare un ambiente di crescita per i collaboratori dove la risorsa umana è fondamentale. L’acquisizione aiuterà la nuova realtà non solo a mantenere ma anche ad attrarre nuovi talenti e trattenerli. Stiamo creando una realtà di crescita sia professionale sia economica e sia il mio sia il ruolo di Roberto (Vicenzi, ndr) sarà quello di far crescere le seconde linee di manager”, precisa Ghisleni.

Infatti, lo stesso ceo ricorda che il fondo HIG Europe, quando entrò in Project Informatica, aveva preannunciato un percorso di crescita per fatturato e per competenze. E’ di recente notizia l’acquisizione di SCM e la crescita a maggioranza nel capitale di Techlit, entrambe forti sui sistemi di comunicazione digitale.

Le due realtà insieme diventeranno un’unica società con competenze verticali sulla comunicazione digitale e fonderanno le loro competenze in ambito sale e videoconferenze andando ad aggiungere le competenze su Webex e Teams, rispettivamente di Cisco e Microsoft, su cui noi non avevamo competenze e non eravamo in grado di integrare in modo professionale la domotica e l’audio per fare sale ai fini di una videoconferenza professionale”, conclude Ghisleni.