Avaya OneCloud CCaaS: nuove funzionalità e integrazioni

La soluzione Avaya OneCloud CCaaS integra applicazioni tra cui Google, Nuance, Amazon, IBM Watson e BYO.

Avaya: ecco le novità sull'uso delle videoconferenze

Nuove funzionalità per Avaya OneCloud CCaaS che migliorano il servizio offerto ai clienti attraverso l’integrazione di applicazioni voce, digitali e IA in unico ambiente di progettazione grafica.

La soluzione integra applicazioni tra cui Google, Nuance, Amazon, IBM Watson e BYO.

Il designer grafico di conversazioni low code/no code consente a consulenti esperti di integrare una quantità di dati di contesto e processi abilitati dall’intelligenza artificiale attraverso le avanzate funzionalità vocali e digitali di OneCloud CCaaS, permettendo agli agenti che operano nei contact center di offrire esperienze memorabili ai clienti.

Sono sempre più numerosi i servizi di assistenza clienti integrati con l’intelligenza artificiale, che sono in grado di identificare e prevedere le esigenze dei clienti migliorando quindi la customer experience grazie alla maggiore reattività rispetto agli approcci tradizionali.

Gartner prevede che entro il 2023, il 40% delle applicazioni aziendali disporrà di sistemi di IA conversazionali, che oggi sono meno del 5%.Avaya OneCloud CCaaS: nuove funzionalità e integrazioni

I vantaggi offerti dall’intelligenza artificiale consentono ad Avaya OneCloud CCaaS di realizzare evoluti servizi basati su comprensione e processing automatico del linguaggio.

I principali vantaggi dei flussi di lavoro basati su IA:

  • Costruire automatismi basati sulla comprensione del linguaggio e capaci di integrare semplicemente applicazioni e dati provenienti da domini specifici dell’azienda
  • In un modello Cloud ibrido, è possibile comporre e modificare con estrema semplicità le applicazioni utilizzando un’unica, semplice interfaccia grafica
  • Sfruttare la piattaforma per integrare motori di IA in modalità predefinita, plug-in o per creare sistemi IA personalizzati, alla base di Virtual Agent, Chatbot, Assistenti Virtuali, multilingua e già integrati con piattaforme come Google Dialogflow, Microsoft LUIS, IBM Watson e Alexa
  • Skills Kit
  • Utilizzo di analisi e dati di contesto integrati per continuare ad evolvere ed affinare le le decisioni e le azioni relative alle richieste identificate
  • Funzionalità low code / no code per integrazioni flessibili e agili
  • Disponibilità di oltre 20 lingue tra cui inglese, tedesco, spagnolo, giapponese, cinese, supporto di modelli di apprendimento automatico indipendenti dalla lingua.

Sfruttando la potenza dell’intelligenza artificiale, dell’apprendimento automatico e di una piattaforma multi-cloud, Avaya sta aiutando i clienti a superare il concetto di contact center tradizionale per creare centri di esperienza cliente componibili che favoriscono l’aumento del fatturato e costruiscono una reale difesa del brand“, ha affermato Anthony Bartolo, Executive Vicepresident e Chief Product Officer della società. “Le funzionalità di workflow abilitate dall’intelligenza artificiale di Avaya consentono agli utenti di comporre e personalizzare facilmente le applicazioni, fornire piena integrazione con i repository di dati, garantire il miglioramento continuo degli algoritmi per l’apprendimento automatico sottostanti all’ecosistema multi-cloud di Avaya OneCloud. Stiamo rendendo più semplice che mai per gli utenti di OneCloud CCaaS sincronizzare le risorse dell’intera organizzazione e fornire la conoscenza giusta al momento giusto per ottenere risultati ottimali”.