Iperconvergenza, Elis ha scelto le soluzioni Nutanix

Grazie all'iperconvergenza di Nutanix e al supporto del partner R1 Group, ELIS ha creato un’infrastruttura sicura, flessibile e a elevate prestazioni.

iperconvergenza

ELIS, ente di formazione e di consulenza ad aziende e start-up soprattutto negli ambiti trasformazione digitale e open innovation, ha scelto le soluzioni di iperconvergenza Nutanix per rinnovare la propria infrastruttura IT.

Con sede a Roma, ELIS nasce nel 1965 con l’obiettivo di promuovere l’inserimento sociale e lavorativo dei giovani, basando tutta la sua attività su quattro pilastri: educazione, istruzione, lavoro e sport. In poco tempo il Centro cresce in Italia e, in qualità di ONG, porta le proprie attività nei Paesi in via di sviluppo, fino ad arrivare al 1992, quando nasce il consorzio di aziende CONSEL, che unisce intorno ad ELIS oltre 100 imprese e organizzazioni, di cui 30 quotate in borsa.

Un vero e proprio Campus

Oggi ELIS è strutturato come un vero e proprio Campus in cui sono ospitati diversi edifici e dove vengono erogati servizi di formazione e di consulenza, che spaziano dalla scuola professionale al corso di laurea in ingegneria digitale in collaborazione con il Politecnico di Milano, fino a corsi di specializzazione, formazione continua e corsi d’inserimento al lavoro richiesti dalle aziende partner.

Gli utenti dell’infrastruttura IT di ELIS sono circa 360, oltre a migliaia di studenti. Le macchine sono ospitate in un CED e il personale è composto da cinque specialisti, compreso l’IT manager.

Un’architettura performante e flessibile

Nel 2021, l’infrastruttura di ELIS arriva a fine vita e, grazie al supporto del partner R1 Group sceglie l’iperconvergenza Nutanix per creare un’architettura performante e flessibile su cui appoggiare le macchine virtuali. È in questa fase che emerge il ruolo di R1 Group: crea un contatto diretto con Nutanix che ha consentito a ELIS di provare per una decina di giorni la piattaforma e di toccare con mano i vantaggi di questa tecnologia. Le macchine nuove arrivano rapidamente dando modo a ELIS di non fermare l’attività. In sole 48 ore vengono configurati tre nodi Nutanix.

La console di gestione integrata nella soluzione Nutanix risulta molto semplice da utilizzare e permette all’IT di ELIS di governare con pochi clic l’intera infrastruttura, gestendo in modo semplice e ottimale le risorse di calcolo.

Netto miglioramento delle prestazioni

Gli utenti hanno sin da subito notato un netto miglioramento delle prestazioni. Più in dettaglio, è migliorato il processo di risoluzione dei problemi, mentre più in generale ELIS ha beneficiato della facilità di gestione tipica dei sistemi basati su iperconvergenza. Questo ha consentito di dedicare più tempo ad attività strategiche, legate alla soddisfazione degli utenti.

Inoltre, ELIS ha nettamente migliorato le procedure di backup, mantenendo le soluzioni software già presenti in azienda. In particolare, l’infrastruttura Nutanix permette di connettere direttamente i dischi ai nodi, con una diminuzione da uno a dieci dei tempi di backup e ripristino rispetto alla situazione precedente.

Nuovi servizi basati sul cloud

L’intenzione di ELIS è di aprirsi al cloud insieme a Nutanix sviluppando nuovi servizi basati sulla nuvola e integrandoli con l’architettura on-premise, primo tra tutti il disaster recovery, oltre a sfruttare la facilità di espansione e l’agilità tipica dei sistemi iperconvergenti, aggiungendo, quando sarà necessario, nuovi nodi all’attuale cluster.