Exclusive Networks: casi reali per soluzione ai problemi dei clienti

Exclusive Networks è cresciuta in Italia del 5% medio ma applaude al business cloud (+16%) e alla cybersecurity (+12). Oltre il target della casa madre il reddito operativo.

Non c’è crescita senza cambiamento: l'UC&C è la tendenza al futuro

Oltre al Power Lab c’è di più.

Exclusive Networks ha deciso di affrontare il mercato del canale e della clientela finale proponendosi anche come abilitatore di casi reali che potranno essere utilizzati, dagli stessi system integrator, come strumento per la soluzione di problematiche che incontrino i loro clienti.

Exclusive Networks: casi reali ai partner per andare incontro ai clienti
Luca Marinelli, CEO e General Manager di Exclusive Networks

Exclusive non vuole bypassare i system integrator ma dare uno strumento di comunicazione nuovo e aggiuntivo al Power Lab.

Così Luca Marinelli, Ceo e General Manager della società in Italia, spiega questa novità. “Proporremo ai clienti modelli di soluzione che abbiamo già usato, attraverso le nostre tecnologie. Daremo ai nostri system integrator delle esperienze vere di come noi, con i clienti, siamo stati in grado di unire soluzioni e tecnologie a portafoglio, per risolvere problemi reali”.

Ed è questa la linea che la società sta seguendo, quella di essere un partner affidabile dal punto di vista commerciale te tecnologico, lo ha ribadito anche Gerard Allison, Senior Vice President Emea, parlando di “trusted”.

Una figura affidabile che si dimostri anche nell’erogazione di servizi Mssp, grazie ad accordi con vendor di riferimento, come Fortinet e SentinelOne che abilitano il distributore a erogare le loro soluzioni in modalità managed service.

Si tratta uno step successivo al classico distributore a valore aggiunto, nella cui definizione non si perde la parola ‘valore aggiunto’ ma si associa quello di essere sullo stesso livello dei clienti.

Venendo ai risultati, Marinelli spiega che lo scorso anno la società, in Italia, è cresciuta del 5% complessivamente ma, dentro questo numero, devono leggersene altri. “In Italia siamo cresciuti di quasi il 16% nel business cloud e del 12% nella cybersecurity. Siamo andati bene nelle soluzioni per la fascia alta del mercato e meno bene su quelle per la fascia più bassa, ma siamo cresciuti bene sul risultato operativo, superando il target della casa madre”, spiega Marinelli.

Nel complesso, i risultati finanziari per il 2020 di Exclusive Networks mostrano una crescita nelle vendite dell’8%, unitamente all’espansione della sua presenza globale e della base di competenze attraverso tre acquisizioni come Nuaware, Jjnet e Veracomp.

L’anno 2020 ha visto anche l’ulteriore digitalizzazione delle operazioni di back-office di Exclusive Networks e il lancio di X-OD, la piattaforma di delivery on-demand basata su abbonamento di soluzioni di vendor e servizi professionali.