Trend Micro: investire in sicurezza non interrompe le produzioni

Come stanno le aziende manifatturiere sul fronte sicurezza? Ne parliamo con Matteo Arrigoni, Sales Engineer di Trend Micro.

Privacy per l’Edge Computing: Italtel è partner di AI@EDGE

I cybercriminali hanno preso di mira le aziende manifatturiere.

Ma non tutte queste realtà sono consapevoli dei gravi rischi a cui vanno incontro se non tutelano le loro macchine, i robot, le infrastrutture.

Si deve ricordare, infatti, che la produttività, oggi, viaggia quasi di pari passo con la sicurezza delle infrastrutture.

Le nostre industrie manifatturiere somigliano sempre di più a smart factory o fabbriche intelligenti dove, oltre agli esseri umani, una popolazione altrettanto vasta di robot, contribuisce a ottimizzare i processi produttivi tuttavia c’è un però.

I robot sono macchine programmate da software a loro volta preparati, installati da esseri umani quindi necessitanti di tutela da ingerenze esterne.

I cybercriminali sono ovunque

Si pensi solo ai danni che un hacker potrebbe provocare se riuscisse a mettere occhi e mani sui programmi informatici installati nei robot di una di queste realtà volutamente manipolandoli!

I danni, causati da una realizzazione errata delle produzioni sarebbero incalcolabili per le smart factory.

Così come per il mondo sanitario, anche per il mondo manifatturiero, i cybercriminali hanno fiutato il business.

“La piramide delle necessità di un’azienda manifatturiera, così come di un’azienda sanitaria, sono differenti rispetto a quelle di un’azienda it”, dice Matteo Arrigoni, Sales Engineer di Trend Micro in questa videointervista. “La prima necessità è quella della disponibilità e ci troviamo di fronte a clienti che vedono nella sicurezza un elemento che impedisce l’erogazione del servizio, quindi la produzione vera e propria. Ma oggi le tecnologie di Trend Micro mettono in sicurezza l’infrastruttura sena intaccare l’ambito produttivo”.

Un segnale, dunque, anche per le aziende manifatturiere che possono concentrarsi sul core business senza però trascurare gli investimenti in sicurezza.

La soluzione Trend Micro per questi nemici

Non di sole strategie le aziende necessitano per combattere nemici così insidiosi, servono soluzioni ad hoc come, per esempio, l’IPS evoluto per gli ambienti industriali di Trend Micro e distribuito da Arrow, creato per proteggere le grandi reti industriali dagli attacchi critici, riducendo allo stesso tempo i parametri Opex e Capex.

Della famiglia TXOne Network Solution, ricordiamo EdgeIPS Pro che è stato progettato per soddisfare le esigenze delle grandi smart factory, come ad esempio quelle nei settori automotive o semiconduttori, caratterizzate da impianti ad alta automatizzazione gestita centralmente, con molteplici linee di produzione.

In particolare, EdgeIPS Pro, così come EdgeIPS, è un IPS industriale di nuova generazione, trasparente e intent-based, costruito con la tecnologia TXOne one-pass Deep Packet Inspection, che permette la segmentazione della rete OT attraverso l’implementazione di filtri a più livelli: firewall tradizionale/IPS/firewall applicativo con un supporto più ampio e profondo dei protocolli di rete industriale.

Le soluzioni EdgeIPS Pro ed EdgeIPS non richiedono di cambiare le configurazioni delle reti esistenti e riducendo ulteriormente l’impatto del costo iniziale di deployment. La soluzione EdgeIPS Pro consente anche una gestione centralizzata ed efficiente delle grandi reti industriali supportando 48 o 96 porte di rete con bypass hardware Gen3 e un form-factor che ne facilita una semplice introduzione su rack IT.

Per saperne di più leggi:

Smart Factory Security di Trend Micro