SMS, sono sempre più usati in ambito professionale

Gli SMS più inviati sono quelli per la conferma di appuntamenti, seguono gli aggiornamenti di servizi e l’invio di codici per l’autentificazione a due fattori.

sms

Grazie a tassi di lettura superiore al 93%, alla minore invasività della sfera privata rispetto alla messaggistica istantanea e all’assenza quasi totale di spam, gli SMS rappresentano oggi soprattutto uno strumento impiegato dalle aziende e dalle organizzazioni per comunicare in modo rapido ed efficace.

Prima di tutto gli appuntamenti

Assicurando la quasi certezza di apertura, infatti, sono spesso il canale preferito quando si tratta di inviare messaggi importanti di tipo transazionale. Tra questi ultimi, in base ai dati relativi agli ultimi 12 mesi forniti da Skebby.it, spiccano su tutti gli SMS per ricordare appuntamenti, che da soli rappresentano il 17,97% dei messaggi inviati. Molto utili per studi medici, banche, commercialisti, consulenti, organizzazioni e aziende di qualsiasi tipo, gli SMS di questa tipologia limitano drasticamente la problematica del “no show” ad appuntamenti ed eventi.

Servizi e password

Al secondo posto della classifica troviamo poi le comunicazioni legate agli aggiornamenti dei servizi (16,41%), che devono essere dati in tempo reale perché time sensitive, come, per esempio, l’interruzione del servizio per manutenzione o problemi, nuova modalità di accesso al servizio ecc. Mentre il terzo posto è occupato dalle password per l’autenticazione a due fattori (10,86%), che sono sempre più utilizzate qualora occorra garantire i più elevati livelli di sicurezza, non solo per registrarsi ai servizi ma anche accedere a siti, app ed email.

A seguire nella Top 10 troviamo poi altri casi di utilizzo transazionale, tra cui messaggi per comunicazioni interne delle aziende, notifiche di rinnovo, conferme d’ordine e alert di diverso tipo, che singolarmente rappresentano solo pochi punti percentuali.