Ingecom: primo tassello su MultiPoint Group

L'acquisizione rappresenta un passo in avanti per la collaborazione tra le due aziende con lo scopo di espandere il mercato in dieci paesi.

Ingecom: primo tassello su MultiPoint Group

Ingecom mette il primo tassello all’acquisizione di MultiPoint Group, VAD israileano che opera nel mercato di cybersicurezza e soluzioni IT, con l’obiettivo di consolidare la propria posizione a livello internazionale e posizionarsi come distributore di riferimento nell’area del Mediterraneo.

L’acquisizione rappresenta un ulteriore passo in avanti per la collaborazione tra le due aziende, iniziata a gennaio scorso dall’alleanza strategica siglata con lo scopo di espandere il mercato in dieci paesi – ovvero quasi tutta l’area del Mediterraneo – la maggior parte dei quali sono membri dell’Unione Europea: Portogallo, Spagna, Italia, Malta, Cipro, Grecia, Serbia e Romania, oltre a Israele ed Emirati Arabi Uniti.

Ingecom: primo tassello su MultiPoint Group
Javier Modubar, CEO di Ingecom

L’investimento in MultiPoint Group è un impegno strategico che ci permette di coprire un’area territoriale molto importante sia per Ingecom, che per i nostri vendor e clienti. Con questa acquisizione stiamo perseguendo gli obiettivi fissati nella nostra roadmap nel 2020 e allo stesso tempo stiamo rafforzando il nostro reciproco rapporto, che ci permetterà di andare avanti nel medio termine con la stessa strategia aziendale, fornendo valore strategico ai nostri partner” commenta il CEO di Ingecom, Javier Modúbar.

Questo accordo è stato spontaneo per entrambi. Condividiamo la stessa filosofia e la stessa strategia di business per la cybersecurity. MultiPoint Group si consolida come azienda, mentre Ingecom rafforza esponenzialmente la sua strategia di internazionalizzazione” aggiunge Ricardo Resnik, CEO di MultiPoint Group.

Ingecom: primo tassello su MultiPoint Group
Ricardo Resnik, CEO di MultiPoint Group

MultiPoint Group, fondata nel 2009 in Israele, è composto da 22 professionisti e possiede un portafoglio che conta oltre 20 fornitori. La società ha sede a Malta, Grecia, Cipro, Romania, Israele ed Emirati Arabi Uniti. La società continuerà a operare secondo le linee guida stabilite da Resnik nei paesi dov’è presente, ma con il supporto delle risorse di Ingecom a livello finanziario, commerciale, tecnico e anche di marketing.

Nel corso dell’anno i VAD hanno dato vita a una forte sinergia che si rivolge al mercato diversificato e che conta ben dieci lingue. Questa collaborazione ha portato vantaggi non solo alle aziende stesse, ma anche ai vendor, ai partner e ai clienti. Infatti, molti produttori stanno già notando i vantaggi dell’adozione di un approccio comune alla cybersicurezza e al cyberintelligence.

Un esempio è Forescout – leader nella sicurezza dell’Enterprise of Things – che lo scorso luglio ha firmato un accordo di distribuzione con MultiPoint Group per espandere la commercializzazione delle sue soluzioni in Israele e in Palestina. In questo modo Forescout è presente anche in quell’area geofrafica, oltre alla Spagna (dove è presente con Ingecom dal 2010), Italia e Portogallo.

Così come SealPath che ha affidato la propria distribuzione al VAD israileano nei mercati dove il VAD è presente, con l’obiettivo di diventare il produttore IRM di riferimento anche in queste regioni.

Queste due aziende si uniscono alla lista dei vendor che usufruiscono dei vantaggi dell’alleanza strategica MultiPoint Group e Ingecom, consolidando l’offerta di entrambi i distributori per unificarli.

Oggi, i VAD hanno un portfolio comune di undici soluzioni, composto da: AlienVault (AT&T), ExtraHop, Forescout, Garland Technology, Kela, ReSec, SealPath, Thycotic, Vicarius, Yubico e Zimperium.