Acronis Cyber Protect Cloud: nuovo pacchetto di protezione avanzata

Acronis annuncia l'integrazione di un nuovo pacchetto di protezione avanzata nella soluzione Acronis Cyber Protect Cloud destinata ai Service Provider.

Acronis Cyber Protect Cloud: nuovo pacchetto di protezione avanzata

Acronis annuncia l’integrazione di un nuovo pacchetto di protezione avanzata nella soluzione Acronis Cyber Protect Cloud destinata ai Service Provider.

Fondato sulle capacità di condivisione dei file di base incluse in Acronis Cyber Protect Cloud, il nuovo pacchetto Advanced File Sync and Share aggiunge ulteriori funzionalità per la sicurezza dei dati, come l’autenticazione basata su blockchain e le firme elettroniche, consentendo ai Service Provider di consolidare i servizi di collaborazione sul lavoro.

I trend osservati creano grandi opportunità per i Managed Service Provider (MSP) che erogano servizi IT alle piccole e medie imprese; tuttavia, il rischio è che le convenzionali soluzioni di condivisione dei file non coprano tutte le esigenze di protezione dei dati delle odierne organizzazioni, come il controllo della posizione di storage, dell’accesso ai dati e di ciò che gli utenti possono fare con tali dati.

Acronis Cyber Protect Cloud offre agli MSP capacità di Cyber Protection di base, che possono essere arricchite con ulteriori servizi, compreso quello di sincronizzazione e condivisione dei file, con fatturazione a consumo.Acronis Cyber Protect Cloud: nuovo pacchetto di protezione avanzata

Il nuovo pacchetto Advanced File Sync and Share fornisce strumenti per la sicurezza dei dati che le soluzioni convenzionali per la collaborazione sul lavoro non sono in grado di offrire:

Autenticazione dei file. Supportata dalla blockchain Ethereum, consente ai clienti di autenticare file di qualsiasi tipo e formato, fornendo una prova inconfutabile che un dato file è originale e inalterato. In un panorama in cui aumenta a dismisura l’impiego criminale di tecnologie di editing digitale e deepfake per le frodi e le falsificazioni, questo tipo di autenticazione elimina il rischio di manomissione di registri, record, video o immagini.
Firme elettroniche, per consentire a più persone di firmare un documento da remoto. Semplici funzionalità drag-and-drop facilitano l’intero flusso documentale, dalla creazione alla distribuzione alla firma. Il servizio di eSigning crea inoltre un certificato basato su blockchain che attesta l’autenticità della firma e del documento.

In entrambi i casi, viene generato un audit trail non modificabile che garantisce l’integrità dei dati. Combinando a tutto questo la capacità di scegliere dove archiviare i dati dei clienti, gli MSP avranno a disposizione tutto il necessario per rispettare le esigenze di conformità, sovranità dei dati e prestazioni dei propri clienti, anche nei settori più regolamentati.

Il lancio del pacchetto Advanced File Sync and Share rientra negli aggiornamenti mensili standard previsti per Acronis Cyber Protect Cloud, grazie ai quali i Service Provider possono fornire sempre la Cyber Protection più completa e aggiornata possibile.Acronis Cyber Protect Cloud: nuovo pacchetto di protezione avanzata

Tra le altre migliorie presentate si segnalano:

Supporto completo e integrazione con VMware vCloud Director. I provider di servizi cloud con host che utilizzano vCloud Director possono ora offrire l’intera gamma di funzionalità di Cyber Protection di Acronis Cyber Protect Cloud, senza deployment lato cliente e con report per singolo tenant, per una fatturazione flessibile.

Notifiche proattive dopo il ripristino dei dati di Microsoft 365. I clienti possono reagire più rapidamente grazie alle notifiche proattive in seguito al ripristino o al download dei dati di backup su Microsoft 365.
Ruolo di “Operatore di ripristino” per Microsoft 365/Google Workspace. Un’opzione con la quale gli MSP possono proteggere i dati dei clienti e renderli inaccessibili all’addetto a cui viene assegnato il ruolo di “Operatore di ripristino”, che potrà recuperare i dati per conto del cliente/utente, ma non potrà accedere ai contenuti.
Audit trail avanzato nel certificato eSignature. I Service Provider potranno conoscere lo stato del documento visualizzando un audit trail dettagliato e registrando il flusso di azioni all’interno del certificato di firma.
Ripristino semplice e selettivo delle immagini e dei video oggetto di backup per Android 2.3.0. Un netto risparmio di tempo grazie al ripristino delle immagini o dei video necessari selezionando in modo rapido e semplice più file alla volta, per singole giornate e in sequenza.
Gestione di sezioni di backup per Android 2.3.0. Questa nuova e intuitiva funzionalità di gestione consente agli MSP di visualizzare, selezionare, eliminare o ripristinare qualsiasi sezione dei backup dei dispositivi mobile.