Risparmio di spazio nei data center con i connettori MDC

Rosenberger OSI annuncia l’imminente produzione in serie di MDC (Miniature Duplex Connector).

Risparmio di spazio nei data center con i connettori MDC

Risparmio di spazio nei data center. Rosenberger OSI annuncia l’imminente produzione in serie di MDC (Miniature Duplex Connector).

Già nel 2019, Rosenberger OSI aveva partecipato alle fiere di settore con esempi di applicazioni insieme a US Conec, azienda statunitense ideatrice del connettore.

Parallelamente alla collaborazione, soprattutto nel campo dell’assemblaggio, Rosenberger OSI ha iniziato ad integrare l’MDC nei suoi PreCONNECT cabling systems.Risparmio di spazio nei data center con i connettori MDC

L’integrazione del sistema di connettori MDC nei sistemi di cablaggio PreCONNECT è un ulteriore contributo all’ottimizzazione dell’uso dello spazio nei data center e apre una nuova era. Oltre alle soluzioni Standard Density (SD), High Density (HD) e Ultra High Density (UHD), il portafoglio sarà ampliato da Mega High Density (MHD).

“Con l’MDC, la densità delle porte può essere raddoppiata o triplicata rispetto agli LC duplex per unità di altezza 19”, a seconda del sistema di pannelli, e quindi risparmiare decisamente spazio nel rack“, afferma Harald Jungbäck, Product Manager Datacenter della Rosenberger OSI.

La soluzione Mega High Density (MDH) è resa possibile perché gli adattatori MDC con tre o quattro porte possono essere utilizzati al posto di un accoppiatore LC duplex. All’interno di questo campo di applicazione, il connettore Duplex miniaturizzato si distingue per il suo metodo di inserimento ed estrazione push-pull-boot flessibile e robusto, che permette una facile manipolazione nonostante la più alta densità di porte.

Risparmio di spazio nei data center con i connettori MDC
Harald Jungbäck, Product Manager Datacenter di Rosenberger OSI

Risparmio di spazio nei data center con i connettori MDC. L’MDC è un vero connettore duplex push-pull basato sulla tecnologia a ferula interamente in ceramica da 1,25 mm e appartiene alla categoria dei connettori Very Small Form Factor (VSFF).

Sviluppato come Media Dependent Interface (MDI) o Optical Interface dei nuovi transceiver SFPDD e QSFP-DD, Jungbäck dà importanza a questo connettore innovativo: “Con il lancio sul mercato dei due nuovi transceiver con l’MDC come interfaccia del connettore, esso ha il potenziale per sostituire il connettore di massa LC duplex. Siamo lieti, come già avvenuto negli anni ’90 con l’MTP, di essere partner pioniere della US Conec”, ha dichiarato il Product Manager.