Inside threat management, Proofpoint acquisisce ObserveIT

La data loss prevention deve evolvere da un’attività legacy verso una soluzione intelligente, activity-based.

Inside threat management, Proofpoint acquisisce ObserveIT

Proofpoint sigla un accordo per l’acquisizione di ObserveIT, principale piattaforma di insider threat management del mercato; l’operazione si concluderà entro il 2019.

In questo modo, Proofpoint estenderà le funzionalità di Data Loss Prevention, per offrire un pacchetto DLP enterprise avanzato.
Saranno disponibili soluzioni leggere e integrate che sfruttano le migliori tecnologie di entrambi i brand. Ciò consentirà alle aziende di beneficiare di una capacità senza precedenti nella visualizzazione delle attività degli utenti in relazione ai dati sensibili, ovunque essi risiedano.
Analogamente, Proofpoint investirà sulla soluzione ObserveIT, che consente ai team di sicurezza di rilevare, investigare e prevenire potenziali incidenti legati a minacce interne. Il sistema fornisce alert in tempo reale e informazioni concrete sull’attività degli utenti, in un’unica soluzione facile da usare.

Inside threat management

Gary Steele, chairman of the board e CEO di Proofpoint
L’acquisizione di ObserveIT sottolinea l’impegno di Proofpoint nel fornire alle organizzazioni soluzioni di compliance e cybsecurity incentrate sulle risorse umane. Soluzioni capaci di proteggere ciò che conta davvero: le persone e i dati a cui hanno accesso, in un mondo che mette in primo piano il cloud, andando oltre il perimetro. Difendere i dati richiede la capacità di rilevare i comportamenti rischiosi provenienti dall’interno e le attività sospette degli utenti, e di ridurre i rischi su applicazioni cloud, e-mail ed endpoint. Siamo l’unica azienda di sicurezza in grado di fornire completa visibilità sulle persone più attaccate. Con ObserveIT porteremo sul mercato la prima offerta DLP aziendale veramente innovativa degli ultimi anni. Siamo entusiasti di dare il benvenuto in Proofpoint ai dipendenti e ai clienti di ObserveIT.

Oltre il 99% dei cyberattacchi di oggi richiede un’interazione umana per operare. I singoli utenti diventano così l’ultima linea di difesa, poiché i cyber criminali informatici prendono sempre più di mira le aziende attraverso i loro dipendenti. Con un numero sempre maggiore di utenti che accede ai dati tramite endpoint, le organizzazioni devono assicurarsi di disporre dei controlli di sicurezza più efficaci. Serve capire come, quando e dove gli utenti interagiscono con dati critici e proprietà intellettuale. Come messo in luce dal report Verizon Data Breach Investigation del 2019, questo è particolarmente importante per evitare violazioni dei dati che sfruttano credenziali o endpoint compromessi.

Inside threat management

La data loss prevention deve evolvere da un’attività legacy di compliance e controllo perimetrale a una soluzione intelligente, activity-based. Ciò è indispensabile per rilevare e rispondere ai rischi per i dati attraverso applicazioni cloud, e-mail e agenti endpoint leggeri.

La piattaforma DLP integrata fornirà un rilevamento in tempo reale delle interazioni anomale tra persone, dati, dispositivi e applicazioni. In questo modo, i team di sicurezza potranno rispondere a una gestione non corretta dei dati, su un dispositivo enterprise, in un’applicazione cloud come Office 365 o via e-mail.

Mike McKee, CEO di ObserveIT
La leadership di Proofpoint in tema di cybersecurity rappresenta un importante fattore di differenziazione sul mercato. Essa completa in modo ottimale la nostra capacità di rilevare rapidamente le minacce interne e prevenire la perdita di informazioni critiche. Siamo entusiasti di unirci al team di Proofpoint per fornire ai clienti soluzioni ancora più potenti. Pacchetti per mitigare le minacce interne, ridurre i tempi di indagine e garantire che gli utenti non inviino intenzionalmente o accidentalmente informazioni preziose e riservate all’esterno.