Il 2019 è un anno di consolidamento per il canale di Bitdefender

Il 2019 è un anno di consolidamento per il canale di Bitdefender

Il 2019 è un anno di consolidamento per il canale di Bitdefender.

Nel programma di canale ha fatto capolino anche il nuovo programma Msp che sarà anche un’area di sviluppo nel 2020.

“Oggi è molto più importante insegnare ai partner come usare le tecnologia, perché saranno abilitatori pronti su un mercato, quello degli Mssp, che sta letteralmente esplodendo e rappresenta una formula di gotomarket che trascinerà il mondo della cybersecurity”, spiega Denis Cassinerio, Regional Sales Director, SEUR.

Si sta parlando degli Msp e degli Mssp (manager service security provider). Annalisa Acquaviva, Regional Channel Manager, ha sottolineato come il Q4 sia un periodo caldo e la testimonianza sta nell’evento che si terrà il 14 novembre a Milano, un partner day che avrà una formula diversa rispetto a quanto già fatto lo scorso mese di marzo. “Dopo la plenaria, coinvolgeremo i partner su due aspetti, uno tecnico con i tecnici dei partner che potranno conoscersi, e un aspetto commerciale, la giornata si dividerà in due sessioni parallele, che sono le due anime con cui lavoriamo con il partner per ingaggiare il partner steso e per costruire un business plan insieme. Infine un momento entertainement e di relazione one to one. Saranno invitati sia partner attualmente in scuderia sia nuovi partner che siano specializzati in security”.

Il 2019 è un anno di consolidamento per il canale di Bitdefender
Annalisa Acquaviva

Il 2019 è un anno di consolidamento per il canale di Bitdefender

“L’interesse e il riscontro sul programma Msp è stato alto. Oggi il partner può o approcciare il programma di canale integrato oppure solo Msp, se si tratta di solution provider verticali. I distributori giocano un  ruolo fondamentale e chiediamo loro di investire molto in attività di onboarding di nuovi partner. Tutto questo perché ci focalizziamo su fascia alta dei partner. Inoltre chiediamo di lavorare sulla comunicazione in termini di qualità dei contenuti e anche efficacia nella comunicazione che viene fatta. Infine, che possano fare da cassa di risonanza a quello che noi possiamo fare per aumentare la visibilità” dice Acquaviva.

Il canale è pronto a soddisfare la domanda di Msp perché può agganciare i propri servizi e venderli, ma i partner sono meno pronti su quali tipi di servizi nuovi possano nascere e cosa garantiscono le nuove tecnologie”, dice Cassinerio.

Il 2019 è un anno di consolidamento per il canale di Bitdefender

Come emerso dalla recente ricerca Bitdefender Hacked Off!, l’Italia è indietro rispetto alla media europea nel riconoscere l’importanza dei security operation center. “Nel ciclo completo della sicurezza, usiamo da soli le tecnologie. Ci focalizziamo su emergenze al posto di iniziare in modo deciso a ricercare questi servizi sul mercato e farsi gestire dagli specialisti. In particolare, per una gestione consapevole della security. Il nostro portafoglio prodotti – sostiene Cassinerio – va in quella direzione. La selezione dei partner specializzati in sicurezza o che hanno voglia di specializzarsi”.

“Uno dei punti cardini nello sviluppo del canale Bitdefender è l’integrazione. Un altro punto è legato alla formazione tecnica dei partner per far in modo che testino le tecnologie che possano integrarle nei loro servizi. Un altro aspetto è quello territoriale. Un punto cardine nello sviluppo canale è copertura geografica che ci vedrà piu presenti nel cento e Sud Italia”, conclude Acquaviva.