Le sfide per le imprese, a Smau Milano l’Assintel Report 2020

Nella fase della Multiplied Innovation, l’innovazione viaggia sui binari di più tecnologie insieme.

Le sfide per le imprese, a Smau Milano l’Assintel Report 2020

Il 23 ottobre, Smau Milano ospiterà la presentazione dell’edizione 2020 dell’Assintel Report sul mercato ICT in Italia: previsioni e sfide per le imprese di oggi.

In questa seconda fase della Trasformazione Digitale, quella della Multiplied Innovation, l’innovazione viaggia sui binari di più tecnologie insieme. Un processo che richiede investimenti strategici, che cresceranno a ritmi dieci volte superiori a quelli per l’informatica tradizionale. Sapere come muoversi in questo scenario è determinante per restare competitivi. L’Assintel Report 2020 costituisce una utile guida che tratteggia il mercato ICT e Digitale in Italia. L’indagine, condotta da IDC a luglio 2019 su un campione di 1.000 aziende italiane, analizza le tendenze e l’evoluzione degli investimenti.

Investimenti che – dal report dello scorso anno – nel 2018 hanno raggiunto i 30 miliardi di euro. E che hanno già registrato il grande traino rappresentato dalle tecnologie della “Terza Piattaforma” e gli “Acceleratori dell’Innovazione”.
Cloud, IoT, Realtà virtuale e aumentata, Intelligenza Artificiale, da soli, esprimono ritmi di crescita a due o addirittura a tre cifre. La tendenza, inoltre, vede la crescita degli investimenti in ICT per le Medie imprese e Grandi imprese. Si conferma la maggiore difficoltà delle Micro e Piccole imprese a salire sul treno della Trasformazione Digitale.

Le sfide per le imprese

Pierantonio Macola, Presidente Smau
Prima degli investimenti nelle tecnologie abilitanti, è la predisposizione all’innovazione che determina la competitività di un’azienda e il suo successo, sia essa piccola o grande. I dati dell’Assintel Report, che registrano gli investimenti in ICT delle aziende ma individuano anche i trend del mercato italiano rapportati con il contesto globale, forniscono ogni anno alla platea di Smau un parametro importante per capire la direzione più opportuna da prendere.

Giorgio Rapari, presidente Assintel
Il nostro è un Paese che sull’innovazione viaggia a più velocità, come fosse un’automobile in cui ogni ruota gira ad una velocità diversa, determinando una perdita di direzione. Ci sono segnali positivi che riguardano la ruota più debole, la PA, che se rimessa al passo potrebbe fare la differenza. Ci sono segnali positivi, penso all’avvio del nuovo Dipartimento per la Trasformazione Digitale e al ritorno di un ministero ad hoc sull’Innovazione, come avevamo auspicato già nel Position Paper rivolto al primo governo Conte. Il mio auspicio è che ora si crei velocemente quel clima di stabilità che permetta la realizzazione di misure coordinate per agevolare tutto il sistema in questa trasformazione, rendendoci tutti più competitivi.

Fabio Rizzotto, Associate Vice President & Head of Research and Consulting di IDC Italia
Di fronte alle trasformazioni epocali in corso, è fondamentale tenere alta l’attenzione su opportunità e sfide per le imprese italiane nel delicato e complesso percorso di rinnovamento e innovazione. Un appuntamento per l’ecosistema di aziende ICT e digitali, manager, operatori, stakeholder, reso ancora più significativo dal momento di svolta che attraversa il nostro Paese nell’economia globale e nella prospettiva dell’ingresso nel nuovo decennio.

Le sfide per le imprese

  • L’andamento del mercato ICT e digitale nel 2019 e le previsioni di spesa 2020 delle imprese italiane per classe dimensionale, settore e area geografica.
  • Dalla Trasformazione alla Determinazione Digitale: le priorità e le sfide delle imprese italiane nel 2020, le implicazioni per gli attori ICT e dell’innovazione digitale.
  • Gli impatti del digitale sulle competenze professionali e sul modo di lavorare.
  • Dall’Impresa 4.0 al 5G, come le imprese italiane stanno esplorando le nuove frontiere.